info@certificationsrl.it

340 1432945

Cerca
Cerca

L’AI e la Privacy: Un Delicato Equilibrio tra Tecnologia ed Etica

Il dibattito etico sull’Intelligenza Artificiale (IA) si snoda tra due posizioni fondamentali: la prima relega l’IA a un complesso sistema di regole prive di coscienza, mentre la seconda respinge l’idea di concedere capacità decisionale ai computer, sottolineando la mancanza di coscienza ed intelligenza sociale. Al centro di questo dibattito si colloca la questione della privacy, evidenziando le implicazioni di affidare ai dispositivi tecnologici la nostra vita digitale.

In una società in cui l’IA è sempre più diffusa, la protezione dei dati personali assume un ruolo cruciale. Tuttavia, i sistemi attuali potrebbero rivelarsi insufficienti. La chiarezza dei ruoli nella privacy è fondamentale, ma l’assenza di un dispositivo “senziente” che possieda dati personali solleva domande sulla sua collocazione e obblighi.

Le finalità del trattamento dei dati, ben definite nelle informative sulla privacy, potrebbero essere messe in discussione dall’adattamento autonomo dei calcolatori dotati di IA. Limitare tali finalità potrebbe compromettere l’efficacia stessa del sistema. Il concetto di “necessario per chi?” nel GDPR potrebbe sfuggire al controllo umano, se affidato ai giudizi delle IA.

Il consenso al trattamento dei dati, sebbene una pietra miliare nella privacy, potrebbe non essere sufficiente. I dispositivi con IA possono dedurre ulteriori informazioni, superando le restrizioni del consenso. Inoltre, l’assenza di controllo sui sistemi IA li rende imprevedibili e potenzialmente pericolosi per i dati sensibili.

La recente pubblicazione delle Linee guida da parte della CNIL riveste un’importanza cruciale. Esse delineano il ruolo legale dei fornitori di IA nel trattamento dei dati personali, stabilendo chiaramente le responsabilità delle parti coinvolte. La chiarezza nei ruoli è essenziale per una gestione etica ed efficace dei dati.

Le basi giuridiche del trattamento dei dati nell’IA, come indicato dalla CNIL, sottolineano la necessità di una ragione chiara e accettata per legge. Consentire il trattamento solo in presenza di consenso libero e informato, interesse legittimo, dovere pubblico o contratto, è fondamentale per garantire un uso etico dei dati.

La Valutazione d’Impatto sulla Protezione dei Dati (DPIA) è un altro strumento critico, identificando e mitigando i rischi associati al trattamento dei dati nei sistemi IA. La DPIA deve adattarsi alle specifiche fasi di sviluppo e implementazione del sistema, considerando rischi unici come la discriminazione automatizzata e la perdita di controllo dei dati.

Il consenso al trattamento dei dati, sebbene una pietra miliare nella privacy, potrebbe non essere sufficiente. I dispositivi con IA possono dedurre ulteriori informazioni, superando le restrizioni del consenso. Inoltre, l’assenza di controllo sui sistemi IA li rende imprevedibili e potenzialmente pericolosi per i dati sensibili.

La protezione dei dati fin dalla progettazione è un principio cardine. Le scelte architettoniche e tecniche dovrebbero minimizzare i dati, integrando i principi di “privacy by design”. La gestione rigorosa e il monitoraggio continuo dei dati durante lo sviluppo sono essenziali, con specifiche durate e procedure per la conservazione e l’eliminazione dei dati.

In conclusione, l’equilibrio tra l’IA e la privacy è una sfida intricata che coinvolge molteplici aspetti etici, legali e tecnologici. Solo affrontando tali questioni con chiarezza e responsabilità, potremo garantire una coesistenza armoniosa tra la tecnologia emergente e la tutela della privacy individuale.

Per maggiori informazioni: 

info@certificationsrl.it

 +39 340 1432945

L'Autore
Angelo Freni

Sono un Imprenditore Sostenibile per passione e il mio obiettivo principale è: “Lasciare un segno nella storia per un mondo Sostenibile per me e per gli altri”.

Ho creato così un intero ecosistema di Aziende e Brand che indica la direzione che devono prendere oggi gli Imprenditori e le Aziende: la Sostenibilità.

Ne parlo come speaker negli eventi nazionali e come autore di best seller e articoli nelle più importanti testate giornalistiche in ambito imprenditoriale e di sostenibilità.

Angelo Freni

Da Ingegnere ed Imprenditore mi interessa da sempre il mondo della #Compliance e della #Certificazione per aiutare le imprese a ottenere RISULTATI & SOLDI. Con i #ComplianceDays, oggi giunti alla 19° Edizione, ho raggiunto la mia vision di condividere know how aggiornatissimo, insieme ai massimi esperti di settore, per un mondo sostenibile per me e per gli altri.

Commenti
Condividi
Facebook
Twitter
LinkedIn
Eventi in Programma